Slide - OMS 1998 - “La salute è uno stato dinamico di completo benessere fisico, mentale, sociale e spirituale, non mera assenza di malattia.”

RENDERE POSSIBILE L’IMPOSSIBILE

L’esperienza e la ricerca dimostrano che i limiti veri sono dentro ciascuno di noi.

Non esistono limiti, esistono solo leggi da conoscere e da applicare.

RENDERE POSSIBILE L’IMPOSSIBILE

L’esperienza e la ricerca dimostrano che i limiti veri sono dentro ciascuno di noi.

Non esistono limiti, esistono solo leggi da conoscere e da applicare.

UN’ECONOMIA PATOLOGICA CHE CREA UN AMBIENTE PATOGENO

Bisogna sottolineare, che se usiamo il nostro incredibile potere (compreso il potere scientifico e tecnologico), nella direzione sbagliata della violazione delle leggi della vita, saremo costretti a subire le inevitabili conseguenze negative in termini di sofferenze, di malattie e di notevole riduzione della qualità e della durata della vita.

 

Le malattie rappresentano, la naturale conseguenza (potremmo dire “feed-back”) della violazione delle leggi della vita, il semplice prodotto del- la profanazione delle leggi sacre della bio-sfera (la sfera in cui è possibile la vita, quel magico spazio che circonda il nostro meraviglioso pianeta).

UN’ECONOMIA PATOLOGICA CHE CREA UN AMBIENTE PATOGENO

Bisogna sottolineare, che se usiamo il nostro incredibile potere (compreso il potere scientifico e tecnologico), nella direzione sbagliata della violazione delle leggi della vita, saremo costretti a subire le inevitabili conseguenze negative in termini di sofferenze, di malattie e di notevole riduzione della qualità e della durata della vita.

 

Le malattie rappresentano, la naturale conseguenza (potremmo dire “feed-back”) della violazione delle leggi della vita, il semplice prodotto del- la profanazione delle leggi sacre della bio-sfera (la sfera in cui è possibile la vita, quel magico spazio che circonda il nostro meraviglioso pianeta).

“… Il cancro insorge quando i fattori rischio pesano più dei fattori protettivi”

“… Il cancro insorge quando i fattori rischio pesano più dei fattori protettivi”

IL PIACERE/DOVERE DI CONTRIBUIRE

 

La salute si promuove e si recupera non solo nelle corsie ospedaliere e/o nel proprio ambulatorio, ma anche con la diffusione delle conoscenze in merito sia alle vere cause (fattori rischio) delle malattie, sia ai fattori protettivi che ci difendono dalle stesse.

 

La medicina ufficiale ha avuto un notevole progresso tecnologico, e ha aumentato sicuramente il suo potere terapeutico, ma ha due grossi limiti che la imprigionano terribilmente nelle sue potenzialità.

Il primo limite è quello di trascurare la dimensione immateriale dell’essere umano.

I nostri pensieri, le nostre emozioni, i nostri sentimenti, i nostri sogni, le nostre convinzioni, i nostri valori hanno un ruolo importantissimo nella nascita e nell’evoluzione delle malattie.

Il secondo limite è ancora peggiore ed è quello di focalizzarsi quasi esclusivamente sui sintomi o sul problema da trattare, disinteressandosi, di fatto, delle cause che provocano le malattie o il malessere.

AGIRE SULLE CAUSE

C’è un principio sacro della Medicina Olistica: “Rimuovi le cause e rimuoverai gli effetti, comunque, renderai molto più facile un percorso di guarigione”

 

Soprattutto chi ha una formazione scientifica sa che nulla succede per caso. Non esistono cause senza effetti, e non esistono effetti che non abbiano cause.

Faccio un esempio pratico.

Immaginate che una donna affetta da cancro alla mammella venga operata da un bravo chirurgo con un eccellente intervento.

 

Viene asportato tutto il cancro, o quasi tutto quello che è possibile asportare. Successivamente, la donna viene dimessa e ritorna nel suo ambiente di vita e di lavoro, con le stesse abitudini.

 

Secondo voi, cosa succederà a questa donna, nei successivi anni?

AGIRE SULLE CAUSE

C’è un principio sacro della Medicina Olistica: “Rimuovi le cause e rimuoverai gli effetti, comunque, renderai molto più facile un percorso di guarigione”

 

Soprattutto chi ha una formazione scientifica sa che nulla succede per caso. Non esistono cause senza effetti, e non esistono effetti che non abbiano cause.

Faccio un esempio pratico.

Immaginate che una donna affetta da cancro alla mammella venga operata da un bravo chirurgo con un eccellente intervento.

 

Viene asportato tutto il cancro, o quasi tutto quello che è possibile asportare. Successivamente, la donna viene dimessa e ritorna nel suo ambiente di vita e di lavoro, con le stesse abitudini.

 

Secondo voi, cosa succederà a questa donna, nei successivi anni?

LA MEDICINA OLISTICA

Il futuro è la medicina olistica. Si tratta solo di comprendere cosa si deve intendere con questo termine.

 

Il termine “olistico” deriva dalla parola greca holos, che significa “Il tutto”, “l’insieme”. La medicina olistica è quella medicina che previene e cura le malattie e il cancro interessandosi della globalità dell’essere umano, visto a 360° (si cura la persona prima della malattia).

 

L’essere umano viene pertanto considerato in tutte le sue dimensioni materiali e immateriali, e viene visto anche nella sua singolare specificità e in rapporto al suo ambiente di vita e di lavoro.

“Se vuoi cambiare il mondo… comincia da te stesso”

Mahatma Gandhi

“Se vuoi cambiare il mondo… comincia da te stesso”

Mahatma Gandhi